Trattare con successo

Partecipazione attiva

Il bambino deve essere motivato e partecipare attivamente alla terapia. La collaborazione fra bambino e genitori è importante!

Svegliare completamente

Quando suona l’allarme, svegliate rapidamente e completamente il bambino (deve essere assolutamente cosciente e ricordarsene il giorno dopo). La maggior parte dei bambini affetti di enuresi dorme molto profondamente e perciò ha bisogno che un adulto li svegli durante le prime settimane di trattamento. Quando l’allarme suona, dite al bambino di trattenere la pipì (cfr. principio del riflesso di Pavlov).

Per vostra comodità…

Vi consigliamo di utilizzare il Pipì-Stop una sola volta a notte.  Venendo svegliato più volte a notte, vostro figlio non imparerà più in fretta a restare asciutto. Dopo alcune settimane, il bambino si sveglierà più facilmente al momento dell’allarme e di conseguenza bagnerà meno il letto. A poco a poco, le notti in cui resta asciutto diventeranno sempre più frequenti.

Come terminare la terapia

Quando il bambino ha trascorso molte notti consecutive senza fare la pipì a letto, fategli bere una bevanda supplementare per metterlo alla prova. Questo super-allenamento accentua l’effetto dell’apprendimento e permette di abbassare ancora di più la probabilità di una ricaduta. Dopo 4 settimane asciutte consecutive (2 settimane con Pipì-Stop e 2 settimane senza), il trattamento può essere considerato concluso, salvo parere contrario del medico.

Durata del trattamento

La durata del trattamento varia molto da bambino a bambino. Generalmente varia da 6 a 12 settimane, ma alcuni bambini sono più veloci, mentre altri necessitano di più di tempo. Vi consigliamo di continuare la terapia fintanto che il bambino continua a fare progressi.

Avete domande? Non esitate a contattarci

032 751 27 95

lunedì – venerdì: 08:00 – 12:00 e 13:30 – 17:00